Xiaomi Fans Italia

Honor 5A vs Xiaomi Redmi 3 Pro: specifiche a confronto

Con l’avanzare degli anni, effettuare l’acquisto di un dispositivo elettronico (e soprattutto di uno smartphone) si sta rivelando un’operazione sempre più ardua, non tanto per quanto riguarda l’aspetto economico, quanto piuttosto all’ampia scelta disponibile. Parlando per l’appunto di smartphone, quest’oggi un nuovo dispositivo ha fatto la sua comparsa, aumentando ancor di più il già vasto range di scelta e la competizione tra brand. Lo smartphone in questione si colloca tra i device di fascia bassa ed è l’Honor 5A e, vista la sua fascia di appartenenza, non potevamo non confrontarlo con il suo diretto competitor, ossia lo Xiaomi Redmi 3 Pro.

redmi3pro-vs-honor5a

L’Honor 5A sarà proposto in due varianti (presumibilmente in base al mercato di riferimento) che differiranno essenzialmente per il processore utilizzato e per il produttore dei sensori fotografici (Sony/OmniVision o Sony/Hynix). Inoltre, c’è da considerare che lo Xiaomi Remdi 3 Pro è realizzato con una scocca quasi interamente metallica (eccetto due bande in plastica per le antenne), mentre l’Honor 5A è realizzato totalmente in plastica (policarbonato). Infine, l’Honor 5A sarà acquistabile (in Cina) solo dal 17 Giugno (attualmente sono aperti i preordini), al contrario dello Xiaomi Redmi 3 Pro che è acquistabile già da molto tempo.

In definitiva, ci sono poche differenze (ma significative) che separano lo Xiaomi Redmi 3 Pro dall’Honor 5A, per cui se desiderate un dispositivo compatto con materiali premium, sensore per le impronte digitali e dalle ottime performance, nonché con un supporto software senza eguali, con un’autonomia molto ottima ma dal peso contenuto, prendete in considerazione lo Xiaomi Redmi 3 Pro, mentre se non vi interessano poi tanto i materiali, il sensore per le impronte digitali, il peso e le dimensioni non proprio contenute ma con l’ultima versione attualmente disponibile di Android e dal prezzo contenuto, optate per l’Honor 5A.

via

Leggi anche

Leave a Reply