Xiaomi Fans Italia

Xiaomi Mi 5 e copertura reti italiane (Aggiornato)

Come avevamo già riportato in un nostro precedente articolo | Hugo Barra intervistato in seguito alla presentazione dello Xiaomi Mi 5 |, anche se quest’anno Xiaomi ha fatto la sua prima comparsa al Mobile World Congress a Barcellona, essa (tramite il suo vice presidente Hugo Barra) ha affermato che non c’è intenzione, almeno per adesso, da parte della società di espandere il suo mercato al di fuori dei confini asiatici. In altre parole, non potremo ancora accedere in via ufficiale ai suoi prodotti e sfruttare a pieno i suoi servizi, tra cui l’assistenza tecnica.

Tuttavia, per chi non si lascia abbattere da tale dichiarazione, è possibile ancora acquistare i prodotti Xiaomi, e in particolare lo Xiaomi Mi 5, da rivenditori di terze parti, che si occupano dell’importazione e, in alcuni casi, forniscono anche una garanzia sul prodotto.

Però, come spesso accade quando compriamo device importati, la prima domanda che ci poniamo è il supporto alle reti extra-asiatiche e, nel nostro caso, quali bande LTE sono supportate. Per lo Xiaomi Mi 5, la conferma di tale compatibilità ce l’ha fornita essa stessa, tramite un semplice Q & A (domanda e risposta) da parte di un utente. Vediamo subito quali bande supporta e se sono compatibili con le nostre reti italiane (FDD-LTE sono per il 4G europeo):

FDD-LTE (band B1, B3, B7)
TD-LTE (band B38, B39, B40, B41)
TD-SCDMA (band B34, B39)
WCDMA (bands B1, B2, B5, B8)
GSM (band B2, B3 , B5, B8)
CDMA1X / EVDO? (band BC0)

Da quanto è possibile vedere, i possessori di una SIM Wind (e TIM) possono tranquillamente fare un sospiro di sollievo perché lo Xiaomi Mi 5 supporta tutte le bande LTE italiane! Infatti, sono presenti sia la banda 3 e 7 (rispettivamente 1800 MHz e 2600 MHz), che la banda 20 (800 MHz) usata dalla Wind e in alcune zone dalla TIM.

Quindi se eravate indecisi sull’acquisto di questo device, adesso avrete un motivo in più per farlo.

AGGIORNAMENTO

Un membro del team Xiaomi ha confermato che lo Xiaomi Mi 5 è privo della banda 20 (800 MHz), quindi gli utenti Wind e Tim che fanno uso della connessione 4G LTE di questi operatori devono considerare tale mancanza.

via via

Leggi anche

20 Comments

  1. DaRt
    28/02/2016 at 11:45 Reply

    notizia smentita giorni fa. le specifiche ufficiali hanno confermato l’ ASSENZA della banda 20.

  2. Luca
    28/02/2016 at 11:53 Reply

    Ciao, vorrei fare una precisazione, la banda 20 è usata anche da Vodafone in alcune zone (come la mia) e non viene mai mensionata.

  3. paul the rock
    28/02/2016 at 13:51 Reply

    Mi dispiace smentirvi, ma già da qualche giorno sulle specifichi ufficiale del Mi5 è stato riprotato che la banda 20 non c’è:

    There are several users who are curious to know about the Network Band that are Supported by Mi 5.So here is a good news to them that the Xiaomi Mi 5 comes with a wide selection of 4G LTE bands and its supports the bands for all major carriers . Here is the full list of supported bands for the Xiaomi Mi 5:

    FDD-LTE (band B1, B3, B7)
    TD-LTE (band B38, B39, B40, B41)
    TD-SCDMA (band B34, B39)
    WCDMA (bands B1, B2, B5, B8)
    GSM (band B2, B3 , B5, B8)
    CDMA1X / EVDO? (band BC0)

  4. Enry
    28/02/2016 at 15:42 Reply

    Puoi cortesemente postare il link dove hai letto quanto riporti?
    Ci terrei a vederlo con i miei occhi…

    1. Paul The Rock
      28/02/2016 at 17:32 Reply

      Certamente, ne riporto 2:
      – pagina ufficiale delle specifiche, devi aprire il tooltip “Network band” sotto la sezione “Full Netcom Dual cards and mobile networks”: https://translate.google.it/translate?sl=auto&tl=en&js=y&prev=_t&hl=it&ie=UTF-8&u=http%3A%2F%2Fwww.mi.com%2Fmi5%2Fspecs%2F&edit-text=
      – pagina Q&A sul forum MIUI: http://en.miui.com/thread-233273-1-1.html

    2. Antonio
      28/02/2016 at 22:18 Reply

      E sul sito ufficiale di xiaomi… mi.com/mi5/specs

  5. Giacomino
    28/02/2016 at 16:05 Reply

    Mi sembrano un po’ troppe quelle bande. Saranno mica quella supportate dallo snapdragon? Poi Xiaomi con la miui non le implementa tutte.

  6. Paul The Rock
    28/02/2016 at 17:33 Reply

    A beneficio di tutti, questi i link da cui riporto la notizia:
    – pagina ufficiale delle specifiche, devi aprire il tooltip “Network band” sotto la sezione “Full Netcom Dual cards and mobile networks”: https://translate.google.it/translate?sl=auto&tl=en&js=y&prev=_t&hl=it&ie=UTF-8&u=http%3A%2F%2Fwww.mi.com%2Fmi5%2Fspecs%2F&edit-text=
    – pagina Q&A sul forum MIUI: http://en.miui.com/thread-233273-1-1.html

  7. Manuel
    28/02/2016 at 22:48 Reply

    E son tre , ti consigliano e nemmeno ti fidi ? Hanno smentito giorni fa , link ? Basta cliccare su Google per cercare la smentita! Cominci bene ………

  8. Diego
    29/02/2016 at 11:34 Reply

    Appurato che lo smartphone xiaomi Mi5 non supporta la banda 20 (800 MHz), cosa comporta acquistarlo per usarlo in italia?
    Nel mio caso che come operatore ho la Tim lo smatrphone in questione avendo la piena compatibilità con le bande 1800 MHz e 2600 MHz non dovrebbe avere particolari problemi, oppure mi sbaglio, la banda 800 MHz dove viene usata?.

    1. Gianmatteo Geremia
      29/02/2016 at 11:43 Reply

      La questione delle bande riguarda esclusivamente la compatibilità con le reti italiane 4G LTE. Nel tuo caso, se vivi in città, non ci dovrebbero essere particolari problemi perché la banda degli 800 MHz viene utilizzata da TIM solo in mancanza delle altre due bande e in luoghi “sperduti” dove c’è poco ricezione del segnale. Però, se vuoi delle informazioni più dettagliate sul supporto di tale banda da parte del tuo operatore e quindi se sia più o meno rilevante per il tuo utilizzo, puoi consultare il loro sito web, chiamare il call center o recarti in un loro negozio.

      1. Diego
        29/02/2016 at 12:07 Reply

        Garzie per la risposta, volevo aggiungere che cercando info ho scoperto che la 800MHz, infatti, se da un lato è la banda che garantisce una maggior copertura e penetrazione attraverso i vari materiali (pareti degli edifici, etc.), dall’altro è anche quella che offre una minor velocità, e questo a causa della frequenza sensibilmente ridotta rispetto alle altre tre frequenze operative, che permettono appunto di raggiungere prestazioni più elevate tipiche dell’LTE. In sostanza, quindi, l’assenza degli 800MHz sui vari smartphone cinesi potrebbe essere considerato un “difetto” o una grave mancanza esclusivamente per coloro che utilizzano SIM di operatori che operano su questa banda, come ad esempio Wind, compagnia che punta proprio su questo lotto di frequenza affiancandolo ai 2600MHz, anch’esso ancora poco diffuso. Allo stesso tempo dato che la banda 800MHz non garantisce sostanziali miglioramenti rispetto al HSDPA+ la mancanza della stessa non è così percettibile in termini di funzionalità e velocità di navigazione.

        1. Gianmatteo Geremia
          29/02/2016 at 12:10 Reply

          Esattamente 😉

          1. Nicola
            29/02/2016 at 12:37

            Scusate L ignoranza io dovrei passare nei prox giorni a Wind da Vodafone leggendo queste cose m incasino un po io molto probabilmente prendo il mi5 ma se con la banda 800mhz non lavora avrò problemi di connessione dati con Wind??? Grazie

  9. Nicola
    29/02/2016 at 12:40 Reply

    Salve io nei prox giorni dovrei passare da Vodafone a Wind ma leggendo qst news mi incasino un po… Molto probabilmente prenderò il mi5 e quindi se non ha la banda da 800mhz avrò problemi a navigare in 4g passando a Wind ???

    1. Gianmatteo Geremia
      29/02/2016 at 15:36 Reply

      Eh si, la connessione in 4G potrebbe non prendere ovunque, soprattutto in caso di ricezione debole del segnale. Leggi il post di Diego poco più sopra, la mancanza della banda a 800 MHz non è poi così rilevante.

      1. Nicola
        29/02/2016 at 15:49 Reply

        Grazie mille 🙂

  10. renis
    29/02/2016 at 19:03 Reply

    come faccio a sapere l`attuale cel che ho con che banda lte si connette. ho un elephone p3000s.

    1. Gianmatteo Geremia
      29/02/2016 at 20:11 Reply

      Secondo il sito del tuo produttore, il device supporta tutte le bande di frequenza italiane, ossia: FDD-LTE: 800/1800/2100/2600

  11. dous
    05/04/2016 at 18:59 Reply

    Bei telefoni ma peccato non coprano la banda lte 800 che penetra maggiormente e che costa meno sviluppare agli operatori italiani come Wind.ma duco avete idea di come copra l800 riapetto al 2600?

Leave a Reply