Xiaomi Fans Italia

Statistiche sugli smartphone Xiaomi nel mondo

Xiaomi come sappiamo è uno dei produttori più importanti in Cina ma come è stato il 2015 del produttore nel resto del mondo? Nonostante non sia attiva in maniera ufficiale in Europa, negli USA ed in gran parte dell’Asia, scopriamo assieme quanti smartphone di Xiaomi sono presenti nei singoli continenti ed altri interessanti numeri del colosso.

Innanzi tutto, vi comunichiamo che in totale nel mondo vi sono circa 160 milioni di smartphone Xiaomi, di cui la maggior parte è concentrata in Asia. Il secondo continente per numero di smartphone Xiaomi è l’Europa (cosa che dovrebbe far riflettere molto l’azienda circa un arrivo ufficiale), seguito dal Nord America, dal Sud America, dall’Africa (continente in cui è presente ufficialmente da qualche mese) e l’Oceania. Essendo più precisi, il primo stato con più smartphone Xiaomi è ovviamente la Cina, seguita dall’India e dall’Indonesia.

Statistiche sugli smartphone Xiaomi nel mondo (1)

Per quanto riguarda le statistiche relative propriamente agli smartphone Xiaomi, i Mi Fans accendono lo smartphone mediamente 122 volte al giorno con una media di circa 4,4 ore di schermo acceso. La maggior parte lo utilizza principalmente per usufruir di contenuti multimediali (27,4%) e per contenuti social (26,5%). Sono in minoranza invece coloro che li utilizzano per leggere libri (3,6%).

Passando adesso a statistiche un pò più strane e mono legate strettamente agli smartphone, i possessori di un device Xiaomi preferiscono andare maggiormente in vacanza in Tailandia (15,5%). A seguire troviamo il Giappone (13,9%), la Corea del Sud (10,4%), l’America (8,4%) e Singapore (6,1%).

Statistiche sugli smartphone Xiaomi nel mondo

via

Leggi anche

3 Comments

  1. antonio
    05/02/2016 at 1:58 Reply

    Quali sono i paesi dove xiaomi e’ presente ufficialmente oltre alla Cina?

    1. Gianmatteo Geremia
      07/02/2016 at 15:57 Reply

      Soltanto nel continente asiatico per adesso

    2. AngiolettoNero
      09/02/2016 at 15:32 Reply

      Cina, Malesia, Filippine, India e Israele… sempre che il mio Inglese e en.wikipedia non mi tradiscano.

Leave a Reply